top of page

ORTOPEDICO

profilo senza foto.png

Nicolò Vitale

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università Vita-Salute San Raffaele nel Luglio 2016 con la valutazione di 110/110 con lode con una tesi sperimentale sui risultati a lungo termine dopo ricostruzione del Legamento Crociato Anteriore sviluppata assieme al Centro di Traumatologia dello Sport dell’Istituto Ortopedico Galeazzi, diretto dal Dott. Herbert Schoenhuber.


Dopo la laurea frequenta per 2 mesi come medico volontario il Saint Orsola Hospital a Matiri (Kenya).
Successivamente si specializza in Ortopedia e Traumatologia presso Humanitas University con la valutazione di 70/70 con lode.
Nel suo percorso di specializzazione frequenta con attiva partecipazione alle mansioni ambulatoriali e chirurgiche le equipe di Chirurgia del Ginocchio (Prof. Maurilio Marcacci), della Spalla (Prof. Alessandro Castagna), della Mano (Dott. Giorgio Pivato), di Ortopedia Pediatrica (Prof. Nicola Portinaro) e di Traumatologia (Dott. Marco Berlusconi). Per un periodo frequenta anche l’equipe di Ortopedia e Traumatologia presso Humanitas Gavazzeni a Bergamo diretta dal Dott. Gennaro Fiorentino.

All’interno del percorso affina le conoscenze che permettono il corretto inquadramento diagnostico e la successiva impostazione di un valido iter terapeutico, conservativo e chirurgico, delle principali patologie ortopediche. Impara, inoltre, le fondamenta del lavoro d’equipe, della corretta relazione con le differenti figure professionali e, soprattutto, sviluppa le sue capacità empatiche nei confronti dei pazienti.
Mostra inoltre, interesse per l’attività scientifica e pubblica diversi articoli su riviste internazionali, ottenendo un H-index di 7. Le sue ricerche si concentrano, in particolare, sui trattamenti infiltrativi biologici (PRP, cellule mesenchimali) nel trattamento della patologie osteoarticolari.

Partecipa come relatore a diversi congressi di società scientifiche italiane e diviene rappresentante italiano per la società europea di giovani ortopedici (FORTE), ruolo per il quale diviene organizzatore della Forte Summer School nel 2019.
All’interno dell’Ortopedia dimostra particolare passione per la Chirurgia della Caviglia e del Piede e per tale motivo decide di frequentare per più di due anni l’equipe del Dott. Luigi Milano presso Humanitas Cellini a Torino e la Clinica Città di Bra. Qui si occupa di tutte le patologie che affliggono tali distretto, dalle più comuni patologie dell’avampiede (alluce valgo, alluce rigido, dita a martello, neuroma di Morton), alle deformità più complesse di meso- e retropiede (artrodesi, impianto di protesi tibio-tarsica) e alle patologie dello sportivo (fasciti plantari, tendiniti achillee, instabilità, lesioni cartilaginee, artroscopia di caviglia) e del bambino (piede piatto, deformità congenite, osteocondrosi). Con l’equipe del Dott. Milano porta avanti un progetto di tesi dal titolo “I risultati a lungo termine delle osteotomie di calcagno nel trattamento del piede piatto dell’adulto”. 
È attualmente socio della Società Italiana di Caviglia e Piede (SICP) e ha preso parte come relatore al Congresso Nazionale SICP 2022.
È appassionato di sport e segue da diversi anni come Medico Responsabile il Leone XIII basket (serie C Silver).
Nel 2022, al fine di espandere le sue conoscenze nella traumatologia della caviglia nel paziente sportivo, frequenta come fellow l’equipe del Prof. Gino Kerkhoffs presso l’AMC di Amsterdam.

 

 

 

Iscritto all’Albo dei Medici Chirurghi di Milano – numero 44917

bottom of page